Chi Siamo

Ente di sviluppo e formazione didattica Subacquea nonchè Centro immersioni sociali e Diving Center - Ente di Ricerca - Studi dell'Ambiente Marino per la salvaguardia del patrimonio riferito alla Flora e Fauna Marina - Corsi di tutti i Livelli, Istruttore e specialità comprese - Scuola specializzata nella formazione in sinergia e partnership con Scuole Statali di Prima e Secona Istruzione - Da sempre collaboriamo con L'Area Marina Protetta del plemmirio di Siracusa

Allievi in addestramento in Piscina ed in Mare - la didattica per noi è fondamentale per gli scopo sociali, questo ci ha sempre ripagato dei nostri scarifici - la nostra serietà e professionalità data da membri dello Staff selezionati con cura, oggi ci permette di affermare, che quasi la totalità delle Scuole Pubbliche che intendono divulgare le attività subacquee mirate alla formazione ed alla conoscenza e tutela dell'Ambiente Marino, ci chiamano con assoluta fiducia

Al termine del corso la tranquillità , il silenzio ed i colori unici che si possono osservare solo sott'acqua, prendono il sopravvento e quindi si va in piena libertà sospesi con un perfetto assetto neutro, verso il mondo marino!!!!!


La nostra scuola da sempre promuove l’attività subacquea per i giovani che frequentano le  scuole superiori statali di tutti i vari indirizzi formativi, allo scopo di :

poter sfruttare al meglio il tempo libero, inteso come momento di vita che favorisce  la gioia dello stare insieme, la socializzazione, il rispetto per l'Altro, la solidarietà, la giustizia, l'autocontrollo per un'educazione integrale della persona;

poter  perseguire come propria linea programmatica prioritaria l'istanza educativa dello sport, promuovere cioè lo sport ponendo l'uomo in primo piano ed assumendo la persona quale oggetto essenziale nella prassi sportiva;

improntare  le attività sportive ad una visione dello sport come momento educativo-formativo, finalizzato a far crescere la persona nella sua integralità e come luogo di aggregazione, di gruppo, di ripresa del dialogo e di educazione;

considerare  caratteristiche fondamentali e pregnanti delle attività sportive la festa, il gioco ed il sorriso, rivalutando dunque l'espressione ludico e festosa dello sport;

rivalorizzare la centralità della famiglia coinvolgendola nella partecipazione, costruzione, realizzazione e gestione dei progetti e delle attività sportive-educative;

promuovere attività polivalenti e polisportive al fine di sviluppare tutti gli schemi motori di base e tutte le capacità motorie, per non incorrere nella specializzazione precoce, nonché per evitare la selettività;

inserire e proporre  iniziative per la scuola nel quadro delle innovazioni introdotte dal recente protocollo d'intesa tra il Ministero della Pubblica Istruzione  i Progetti PON e POR;

valorizzare la nuova funzione che l'educazione motoria e sportiva riveste nel complesso della programmazione didattica della scuola dell'autonomia, al fine di favorire la formazione di una personalità che abbia piena disponibilità di se stessa e cioè autonomia, iniziativa, equilibrio emotivo, sicurezza, senso di responsabilità, con l'esclusione di ogni fine estraneo per cui lo studente possa diventare oggetto o strumento;

poter  fare dello sport un mezzo di prevenzione del disagio giovanile e dell'emarginazione, offrendo una continuità tra attività sportiva, scolastica ed extra scolastica;

promuovere e realizzare in ambito scolastico tutte quelle iniziative che mirano a diffondere lo sport per tutti, garantendo la possibilità di praticare attività motoria pre-sportiva e sportiva a tutti gli allievi;

collaborare non solo con la scuola, ma anche con altre associazioni e agenzie educative presenti nel territorio.

non sottovalutare che  l'adozione di un sistema di certificazione dei percorsi formativi incentrato sulla modularità del curricolo e sull'adozione di piani di studio, anche individuali, che prevedano crediti formativi e capitalizzabili consentirà di integrare e di esplicitare gli apporti dell'attività per tutti alla crescita civile, umana e culturale degli studenti;